• 327 1157767 - 340 7916392
  • sabrina.piccinini@icloud.com

    Meditazione

    Meditazione

    CHE COS’E’ LA MEDITAZIONE ATTIVA?

     

    La meditazione è, in generale, una pratica che si utilizza per raggiungere una maggiore padronanza delle attività della mente, in modo che essa smetta il suo usuale chiacchierio di sottofondo e divenga assolutamente amica, quieta.

    Esistono diversi tipi di meditazione, alcune invitano a focalizzare l’attenzione su qualcosa, altre a fare vuoto nella mente osservando i propri pensieri in modo non giudicante. In ogni caso meditare significa alleggerire, rallentare il vorticoso movimento dei pensieri e riprendere contatto con il momento presente.

    Questa esperienza si colloca tra concentrazione e contemplazione e accompagna la persona alla ricerca di quello stato originario di unità mente corpo: sentire ed essere.

    Non è un rifugio in paradisi lontani o una fuga dalla realtà, bensì è un ritorno al proprio essere, un viaggio dentro di sé. Lo spazio mentale che la meditazione aiuta a creare genera rilassamento, crea benessere e libera energia nuova, uno spazio da cui possono nascere idee creative e possiamo entrare in contatto con i nostri bisogni e desideri più profondi.

    Tra le tante tecniche la meditazione, la meditazione attiva di Osho sostiene che il corpo dell’uomo moderno sia cambiato moltissimo e con lui anche le qualità della sua mente. Sembra infatti che una volta la personalità dell’uomo fosse collocata nella pancia, mentre oggi questa viene ricondotta al cervello.

    Proprio per questo di fronte ad ogni problema piccolo o grande della nostra vita, cerchiamo di capire ed intellettualizzare inondando la nostra testa di preoccupazioni e pensieri spiacevoli. In questo modo non facciamo altro che accumulare pensieri e conoscenza, non benessere!

    Il metodo caotico basato sul movimento viene utilizzato nelle meditazioni attive, allo scopo di rimuove dalla mente i pensieri e le preoccupazioni, e riportare il centro della personalità nella nostra pancia, permettendoci così di “sentire” le nostre emozioni autentiche e lasciarci guidare da esse.

    La meditazione è una tecnica ma soprattutto un processo esperienziale che non può essere descritto, ma solo praticato e compreso.

    Meditare è dunque un’arte, l’arte di interrompere l’identificazione con la mente e con i pensieri, osservando se stessi senza giudizio e senza aspettative.